psicologo clinico- disturbi del comportamento alimentare

Uno psicologo alimentare è un professionista al quale individui e famiglie possono ricorrere in diversi casi, sia quando si manifestano dei disturbi alimentari veri e propri, sospetti o conclamati, sia quando emergono altri problemi legati al cibo, al peso e all’alimentazione.

Il fenomeno dell’abuso alimentare, sia nel senso restrittivo che in quello, contrario, dell’eccesso, costituisce l’aspetto sintomatologico più rilevante dei disturbi alimentari – fame nervosa, anoressia e bulimia prima di tutto – e contribuisce a strutturare patologie con un tasso di mortalità altissimo, in alcuni casi addirittura più alto di quello di tumori relativamente comuni.

la Mindfulness e nello specifico la Mindful Eating. La Mindful Eating da diversi anni rappresenta uno strumento riconosciuto e validato per affrontare comportamenti alimentari problematici (J.Kristeller, 1999).

A differenza delle classiche diete, che si basano sulla restrizione alimentare e l’imposizione di regole dall’ esterno, e che sappiamo ormai essere inefficaci sul lungo periodo, la Mindful Eating parte da una prospettiva completamente rovesciata: essa non ci indica infatti cosa mangiare o cosa no, ma solo come mangiare. Uno dei motivi per cui le diete falliscono – secondo le statistiche, quasi il 90% – è perché spesso sono standardizzate, cioè sono strutturate come se ogni persona fosse uguale alle altre.

 

domande frequenti

  • Dovresti consultare uno psicologo alimentare se hai un rapporto problematico con il cibo, comportamenti alimentari disfunzionali o se soffri di un disturbo alimentare diagnosticato.
  • Gli psicologi alimentari trattano una vasta gamma di disturbi alimentari, tra cui anoressia, bulimia, binge eating disorder, disturbi alimentari evitanti/restrittivi, ortoressia e altri problemi legati all’alimentazione.
  • I risultati variano, ma il trattamento mira a migliorare il rapporto con il cibo, a ridurre i sintomi dei disturbi alimentari e a promuovere il benessere psicologico complessivo.