parodontologia

La malattia parodontale (piorrea) interessa i tessuti deputati al supporto dei denti, gengive e osso, ed è oggi la causa più comune della perdita dei denti. Si presenta in diverse varietà che possono colpire ogni fascia di età, più frequentemente colpisce l’adulto tra i 40 ed i 60 anni.

La parodontopatia è una malattia cronica che non può essere eliminata in modo definitivo, ma può essere prevenuta e curata. La causa principale è la placca batterica, che incide i pazienti predisposti insieme ad altri fattori quali la scarsa igiene orale, il tartaro sopra e sottogengivale, malattie sistematiche come il diabete, particolari terapie farmacologiche, il fumo di sigaretta, irritanti locali come carie o protesi incongrue, presenza di parafunzioni come il digrignamento ed il serramento dei denti durante la notte.

Quando la placca si accumula sul bordo gengivale, le sostanze rilasciate dai batteri favoriscono l’infiammazione della gengiva che tende a scollarsi approfondendo il solco e trasformandolo in una tasca parodontale.

Nei nostri centri trattiamo tale patologia con un approccio multidisciplinare tra igienista dentale e odontoiatra parodontologo ed usando tutte le tecniche necessarie, interventi chirurgici, laserterapia, rigenerazione ossea etc.

domande frequenti

  • La parodontologia è una branca dell’odontoiatria che si occupa della diagnosi, prevenzione e trattamento delle malattie delle gengive e dei tessuti di supporto dei denti, come l’osso alveolare.
  • La malattia gengivale più comune è la gengivite, che è una forma lieve di infiammazione gengivale. Se non trattata, la gengivite può progredire verso una forma più grave di malattia gengivale chiamata parodontite.
  • I sintomi tipici della gengivite includono gengive arrossate, gonfie, sanguinanti durante la spazzolatura o il filo interdentale, alito cattivo persistente e sensibilità gengivale.
  • La parodontite è una malattia gengivale più grave in cui l’infiammazione gengivale si estende al tessuto osseo che circonda i denti. Può portare alla perdita dei denti se non viene trattata.
  • Il trattamento della parodontite può includere la pulizia radicale, in cui si rimuove il tartaro e la placca sopra e sotto la gengiva, il levigamento radicale per rendere le radici dei denti lisce, e la chirurgia parodontale in casi più gravi.
  • La prevenzione delle malattie gengivali comprende una buona igiene orale, spazzolatura regolare dei denti, uso del filo interdentale, visite dentali regolari per la pulizia e la verifica, e una dieta equilibrata a basso contenuto di zuccheri.
  • La pulizia dentale professionale, o igiene dentale, rimuove il tartaro e la placca difficili da raggiungere, riducendo il rischio di malattie gengivali. Questa procedura viene solitamente eseguita da un igienista dentale.
  • La parodontite non trattata può portare alla perdita dei denti, al deterioramento della salute orale e sistemica, e può aumentare il rischio di condizioni mediche come il diabete e le malattie cardiache.
  • Sono a rischio maggiore le persone con una cattiva igiene orale, fumatori, persone con una storia familiare di malattie gengivali, donne in gravidanza e persone con determinate condizioni mediche, come il diabete.